Occhi

Lo stretto legame tra colore degli occhi e personalità di un individuo


I colori degli occhi vengono classificati in base ad una tabella che li organizza secondo tre categorie principali: 

  • occhi scuri (ovvero quelli neri e marroni)
  • occhi intermedi (i marroni chiari, i verdi, i nocciola e gli ambra)
  • occhi chiari (includono grigio-azzurro, rosso e viola)

Occhi marroni: il colore più diffuso

Quelli più comuni sono i primi, e pertanto parliamo degli occhi marroni i quali contengono una grande quantità di melanina e sono il colore più diffuso. Riguardano infatti più del 60% della popolazione mondiale e sono comuni sia in Asia che in Africa, Europa dell’Est e nelle Americhe. 

Il marrone chiaro è più diffuso in Eur... Leggi tutto

Make-up e salute degli occhi: le regole giuste per truccarsi

Truccare l’occhio per valorizzare lo sguardo ed esaltare l’intensità è per tante donne un’azione abituale, una prasi quotidiana di cura del proprio aspetto. Questo gesto, però, non deve trascurare la salute degli occhi che sono organi molto preziosi ma delicati.

Alcune precauzioni nei confronti dell’apparato visivo risultano indispensabili per non ritrovarsi con spiacevoli irritazioni o infezioni che potrebbero danneggiare la salute e la funzionalità rendendo indispensabile una visita oculistica a Roma o nella propria citta di residenza.

Regole base per il trucco

Per salvaguardare la salute degli occhi è bene prestare particolare attenzione alla buona qualità dei cosmetici che acquistate. I controlli a cui sono sottoposti i cosmetici non sono uguali per tutte le aziende produttrici, per questo è opportuno leggere bene sull’etichetta i parametri. È necessario controllare anche l’eventuale presenza di componenti allergizzanti (come, ad esempio, il nichel) che, venendo a contatt... Leggi tutto

Cross linking corneale: le tecniche

Chi soffre di malattie oculari caratterizzate dalla riduzione dello spessore o dalla deformazione della cornea, conosce certamente il cross-linking corneale, un’operazione terapeutica indicata che prevede due fasi: l’impregnazione della cornea e l’irradiazione. Mediante il primo step prevede l’istallazione di gocce di collirio a base di riboflavina, una vitamina B2 fotosensibile, mentre il secondo step prevede un’esposizione del tessuto corneale ad un fascio laser di raggi ultravioletti a basso dosaggio, affinché nel tessuto della cornea si creano dei ponti di legame tra le fibre collagene dello stroma. Le tecniche per eseguire un’operazione del genere, sono due e si distinguono per la rimozione o l’aggiunta dell’epitelio corneale. La tecnica epi-off è la più metodica e tradizionale, oltre che indicata per l’assorbimento della riboflavina della cornea. La tecnica epi-on invece prevede un’irradiazione senza l’effettiva asportazione dell’epitelio, motivo per cui è la tecnica più adatta per chi ha una cornea sottile.

L’esecuzione e l... Leggi tutto

Il trapianto della cornea per dire addio ai disturbi visivi

Tra tutte le patologie oculari le più gravi sono quelle che riguardano la cornea, ovvero la lente più importante dei nostri occhi che possiede un potere circa doppio rispetto al cristallino, la lente naturale del nostro occhio. Il trapianto della cornea è una tecnica ormai consolidata e di sicura efficacia per curare una vasta gamma di patologie che possono inficiare il suo corretto funzionamento in modo anche molto grave. Una cornea in perfetta salute si presenta con una perfetta trasparenza e una curvatura regolare e lavora assieme al cristallino permettendo una corretta visione. Quando insorge una patologia della cornea ecco che ne viene presto o tardi alterata la struttura microscopica (e il metabolismo) comportando così una perdi... Leggi tutto