Lo sbiancamento è una tecnica che i dentisti utilizzano per riportare al loro colore naturale i denti, togliendo le macchie e la placca che si forma sulla loro superficie. In gergo chiamata air-polishing, consiste nel spruzzare sulla dentatura un composto ad alta pressione a base di acqua e di bicarbonato. 

Se questa è un’operazione alla quale si può ricorrere nello studio dentistico ne esistono altre casalinghe valide per sbiancare i denti in maniera naturale. DentalPharma si sofferma su come sbiancare i denti in pochi minuti con bicarbonato e limone, una tecnica home made dall’elevato potere pulente. Vediamo come funziona.  

Pulizia dei denti con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio puro contiene dei microgranuli utili a favorire lo sbiancamento dei denti. Utilizzato anche a casa può rendere i denti da subito più bianchi. Bisogna metterne una piccola quantità sullo spazzolino umido e poi spazzolare i denti con delicatezza, per alcuni istanti, se possibile senza sfregare troppo le gengive che potrebbero irritarsi. 

L’effetto sbiancante si avverte fin dal primo lavaggio e il trattamento si può ripetere una volta alla settimana. Ricordiamo che il bicarbonato è alla base di molti dentifrici ed è un prodotto naturale. Si può comprare in farmacia o anche al supermercato. L’unico consiglio è quello di non abusarne perché i lavaggi troppo frequenti possono rovinare lo smalto dei denti. 

Pulizia dei denti con il succo di limone

Anche il succo di limone è molto efficace, in particolare nel rimuovere le macchie che si formano sui denti. Quando si notano ingiallimenti e macchie ci si può lavare i denti con il succo appena spremuto, i cui acidi agiscono immediatamente sbiancando la dentatura. Inoltre il succo di limone contribuisce a sciogliere il tartaro e a rinfrescare l’alito. 

Un trattamento del tutto naturale con ottime proprietà antibatteriche, toccasana anche per gengive, grazie alla presenza elevata di vitamina C. Si possono lavare i denti con il succo di limone due volte a settimana e non di più perché anche in questo caso un eccesso potrebbe creare danni alla dentina. 

Bicarbonato e succo di limone insieme 

Per ottenere benefici ancora maggiori ed avere denti più bianchi anche senza ricorrere alle cure del dentista si possono miscelare 75 gr di bicarbonato con il succo di mezzo limone. 

Lavandosi i denti con questo preparato si otterranno risultati ottimali perché il bicarbonato ha la capacità di diminuire la naturale acidità del limone ma apporta il suo potere sbiancante. In questo caso il trattamento nel suo insieme risulta più sicuro. 

Quando non usare i rimedi naturali per sbiancare i denti

Ci sono alcune controindicazioni nell’uso dei sistemi naturali per sbiancare i denti. Il bicarbonato di sodio non va utilizzato da chi assume diuretici o medicinali steroidei, da chi soffre di ipertensione, insufficienza renale e morbo di Addison o di Cushing perché sono tutte alterazioni dell’equilibrio acido-basico. 

Anche i soggetti che presentano infezioni del cavo orale, ipersensibilità dentale e retrazione delle gengive non dovrebbe sbiancare i denti a casa perché potrebbero accentuare la sensibilità dei denti.  

Comments

comments