Che cos’è il cancro?

Con la parola cancro si possono definire varie malattie che però hanno caratteristiche comuni, ovvero, cellule inizialmente normali che iniziano a moltiplicarsi in maniera incontrollata, diventando delle cellule tumorali; esse si infiltrano nel tessuto sano e lo distruggono prendendone il posto; infine, le cellule tumorali si possono staccare dal loro luogo d’origine e si insediano nelle altre parti del corpo attraverso quelle che sono comunemente conosciute come metastasi.

Prevenzione: Uno stile di vita sano

Fra i principali consigli per la prevenzione, troviamo quello di condurre uno stile di vita sano. Ogni anno, in Svizzera, si ammalano di cancro 40.000 persone circa. Di questi, un terzo dei casi di cancro potrebbe evitarsi cambiando le abitudini di vita ed evitare particolari fattori di rischio.

Allo European Code Against Cancer nell’Agenzia internazionale per le ricerche sul cancro (IARC) sono espresse le misure principali per ridurre i rischi di cancro. L’impegno della Lega contro il cancro, affinché sempre meno persone si ammalino di cancro, è molto importante. Quindi, nell’opera di prevenzione e nelle raccomandazioni, essa, si attiene proprio allo European Code Against Cancer.

Non è mai troppo tardi per cambiare il proprio stile di vita ed adottarne uno sano!

Come si sviluppa un cancro?

I tumori si possono ricondurre ad alterazioni del genoma nelle cellule. Sono conosciuti alcuni fattori che aiutano queste alterazioni e influenzano l’insorgenza del cancro: 

  • il naturale processo di invecchiamento;
  • come dicevamo, lo stile di vita errato come alimentazione monotona, un movimento insufficiente, il fumo e il consumo di alcol, etc.);
  • influenze esterne (virus, tabacco, sostanze nocive, raggi UV);
  • fattori genetici ed ereditari.

Qualcuno di tali fattori è modificabili, invece, contro altri non si può far nulla. È stimato che circa un terzo delle casistiche di cancro si può evitare rinunciando ai comportamenti rischiosi come fumare e bere alcol. In altri casi, il cancro insorge per cause sconosciute e non modificabili.

Nel 5-10 % degli ammalati si riscontra una alterazione genetica causa dell’aumento del rischio. Inoltre, l’età è un fattore fondamentale: il 90 % o quasi dei cancri si manifesta dopo i 50 anni.

Un aiuto da parte dei ricercatori

Un grandissimo aiuto nella lotta contro il cancro ci giunge dai ricercatori che, però, nei vari stadi della loro carriera necessitano di svariati strumenti finalizzati, appunto, alla ricerca. Uno di questi è rappresentato dalle borse di ricerca come quelle offerte dal centro Lombroso che sono dedicate ad apprendere le basi della ricerca e offrono ai neolaureati la possibilità di avere esperienza presso laboratori d’eccellenza.

Comments

comments