Dimagrimento localizzato delle gambe

Per molte donne, in modo particolare quelle con un fisico cosiddetto “a pera”, nel quale la parte bassa del corpo è più pronunciata rispetto al tronco, l’aumento di peso dovuto a cattive abitudini alimentari o stili di vita scorretti è quasi sempre legato a cosce e glutei il cui aspetto risulta inevitabilmente compromesso dalla comparsa di adipe localizzato e dalla caratteristica pelle a buccia d’arancia, in alcuni casi anche dolente.

Sebbene in questi casi l’aumento di peso si concentri in determinate zone del corpo, non esiste alcuna dieta in grado di ottenere un dimagrimento localizzato. Tutti i regimi alimentari ipocalorici, infatti, attraverso un introito giornaliero di un minor numero di calorie, grassi e zuccheri, aiutano tutto il corpo a perdere peso così che le gambe, zona nella quale l’adipe si è effettivamente localizzato, non saranno l’unica parte ad essere soggetta a calo ponderale. Nel complesso, insomma, la figura ne risulterà ancora abbastanza sproporzionata anche con diversi chili in meno.

Ma qual è allora la soluzione per un dimagrimento localizzato sulle gambe? Per ottenere reali benefici e miglioramenti estetici delle proprie gambe è opportuno abbinare ad un regime alimentare ipocalorico ed iposodico (il sale, si sa, è nemico della circolazione linfatica e, di conseguenza, di gambe toniche e senza cellulite) del movimento da praticare con costanza. Come sappiamo, infatti, le gambe sono vascolarizzate in maniera diversa e peggiore rispetto al resto del corpo. Esercitarsi su questa zona in maniera continuativa e per lungo tempo permette quindi di aumentare la vascologenesi e, come diretta conseguenza, aumentare la richiesta metabolica di questo distretto che sarà costretto a consumare l’adipe localizzato per far fronte allo sforzo profuso.

Ma non è tutto. Nell’eterna battaglia ai tanto odiati chili di troppo localizzati su cosce e glutei ci vengono incontro anche degli indumenti in grado di velocizzare questo processo sopra descritto: i leggins dimagranti. A differenza di quanto avveniva nei primi anni Duemila, quando le prime aziende americane iniziarono a venderli ad un costo non proprio accessibile, oggi questo mercato è decisamente più vicino alle esigenze delle persone e permette a chiunque di acquistarne un paio per testarne l’efficacia. I migliori leggins dimagranti in circolazione sfruttano delle nanotecnologie in grado di convertire il calore normalmente prodotto dall’organismo in raggi infrarossi in grado di “bruciare” le cellule di grasso depositate.

Comprendendo il loro funzionamento, viene quindi da pensare che la loro massima efficacia possa arrivare utilizzandoli per diverse ore della giornata e tutti i giorni, soprattutto se associati ad attività fisiche come corsa, camminata veloce ma anche semplicemente faccende domestiche o impegni che prevedono in qualche modo l’attività fisica. Muoversi permetterà al corpo di aumentare in minor tempo la sua temperatura così da incentivare il lavoro delle microstrutture presenti all’interno del leggins a tutto vantaggio delle nostre gambe che in questo modo dimagriranno in minor tempo ed avranno un aspetto più tonico e liscio.

Comments

comments