Piede d’atleta: cause, sintomi e come trattare

Il piede d’atleta è un’infezione fungina che colpisce il piede e che deve essere trattata nel modo corretto, per evitare l’insorgenza di complicanze.

La malattia di per sé non è grave, ma se riconosciuta e trattata correttamente regredisce senza lasciare danni permanenti. Come tutte le infezioni da funghi, però, se il trattamento non viene iniziato in modo tempestivo può diventare può diventare più difficile da trattare. La malattia viene chiamata piede d’atleta perché si presenta in modo più frequente tra gli atleti, anche se in realtà può colpire tutta la popolazione. L’infezione interessa la pelle dei piedi nella maggior parte dei casi, talvolta si complica colpendo anche le unghie degli stessi e meno di frequente si presenta a livello delle mani.

Piede d’atleta cause

Per parlare delle cause del piede d’atleta dobbiamo vedere qual è l’agente eziologico di questa malattia. Abbiamo detto che si tratta di un’infezione fungina e nello specifico l’agente responsabile è il Trichophyton, da cui deriva anche il nome scientifico della malattia, a cui ci si riferisce con tricofitosi. Il fungo che abbiamo indicato è l’agente eziologico principale, in realtà nelle cause del piede d’atleta dobbiamo inserire anche altri funghi microscopici, facenti parte del genere Epidermophyton.

Questi funghi sono molto contagiosi, dunque è facile contrarre la malattia quando si entra in contatto con essi. Si può contrarre il piede atleta o toccando una superficie contaminata, oppure entrando in contatto con un altro individuo infetto.

Piede d’atleta sintomi e segni

Dopo aver visto le cause che possono portare a questa malattia, vediamo quali sono i sintomi del piede d’atleta. Gli individui affetti da questa infezione più comunemente si lamentano di bruciore e prurito, che sono localizzati sulla pianta del piede o tra le dita dei piedi. E’ possibile osservare anche la presenza di vesciche e l’accumulo di pelle secca e morta, sempre sulla pianta o fra le dieta dei piedi.

Talvolta l’infezione può estendersi anche alle unghie, dando vita ad una vera e propria onicomicosi. In questo caso compare anche un altro segno del piede d’atleta, ovvero la presenza di unghie che si spezzano con maggiore facilità.

Piede d’atleta trattamento

Non resta che capire qual è il miglior trattamento piede d’atleta, ricordando l’importanza di riconoscere nel minor tempo possibile l’infezione e di intervenire con la terapia adeguata ad eliminarla. A seconda del tipo di infezione e dello stadio della stessa è possibile optare per rimedi naturali o per un trattamento farmacologico.

Tra i rimedi naturali segnaliamo la possibilità di eseguire dei pediluvi, mettendo i piedi in immersione in acqua tiepida ed aggiungendo ad essa dell’aceto o del sale, ottimi rimedi per il trattamento anche delle vesciche. Questo rimedio può avere una sua efficacia se le lesioni presenti sono di piccole dimensioni, ma per casi più avanzati non è sufficiente.

La terapia farmacologica si basa invece sull’utilizzo di particolari pomate antifungine, che sono in grado di uccidere il fungo. Tra i principi attivi maggiormente utilizzati ricordiamo il tioconazolo ed il bifonazolo. Il nostro consiglio è di rivolgersi al medico e di stabilire insieme a lui la terapia migliore per il trattamento del piede d’atleta.

Comments

comments