Psoriasi e Pelle Secca: Il Sole aiuta?

Tra le varie malattie della pelle c’è anche la psoriasi. La psoriasi è una malattia che causa eritemi e desquamazioni della superficie cutanea, questa è dovuta ad un’alterazione dell’epidermide causato dall’accelerata riproduzione delle cellule, causando problemi infiammatori.

Come in tutte le malattie la sua manifestazione varia da persona a persona, infatti l’insorgenza appare in diverse localizzazioni cutanee ovvero: braccia, gambe, mani, unghie, cuoio capelluto e a volte anche il viso.

Le macchie dovute alla psoriasi sono bianche in superficie e arrossate ai margini che sono netti e circolari. Questa è una malattia cronica che si manifesta in diverse fasce di età sia nei neonati e nei bambini, definita psoriasi guttata, sia negli adulti tra i trenta e quarta anni. Le terapie per la cura di questa malattia sono di tipo:

  • locale con farmaci topici o fototerapie
  • sistemica quindi farmaci orali, intramuscolari, sottocutanei o endovenosi.

Il trattamento varia a seconda della persona, infatti per persone con estensioni di dimensioni elevate il trattamento è molto complesso; in casi minori bastano anche semplicemente farmaci topici localizzati.

Ovviamente essendo una malattia cronica non esiste una vera e propria cura, però si possono ridurre l’insorgenza di traumi ulteriori con diversi prodotti. La psoriasi essendo una malattia che va incontro a riacutizzazione è bene seguire alcuni consigli:

  • utilizzare quotidianamente creme idratanti;
  • aumentare l’utilizzo di emollienti nelle stagioni più fredde per evitare la secchezza della cute;
  • indossare vestiti leggeri e freschi, preferibilmente di cotone o lino, e sono da evitare quelli in lana perché irritano ancora di più la pelle;
  • nell’alimentazione evitare grassi, alcol e zuccheri;
  • evitare di fumare;
  • evitare di grattarsi perché ciò provocherebbe delle lesioni cutanee;
  • fare il bagno con oli specifici e asciugare bene la pelle dopo la doccia o il bagno, senza strofinare ma tamponando;
  • nella zona delle unghie evitare di mettere smalto, ma se proprio si deve applicare prodotti specifici per questa problematica.

Un altro problema cutaneo di entità altamente inferiore è quello relativo alla secchezza cutanea. Questo tipo di propensione della pelle è dovuto all’accumulo di acqua e sebo nel sottocute; la cute appare disidratata, ruvida e fragile.

La pelle secca va anche incontro a un precoce invecchiamento cutanei che produce rughe sul viso, in particolare intorno agli occhi. La cosmesi da un grande supporto a questo tipo di problema, è bene utilizzare prodotti a base di burro di karitè, olio di jojoba, germe di grano, olio di canapa e olio di avocado.

Per prevenire o per diminuire l’effetto di una cute secca è bene:

  • utilizzare negli ambienti gli umidificatori, così da non rendere l’ambiente né troppo caldo né troppo freddo;
  • utilizzare gli emollienti massaggiando con movimenti circolari;
  • evitare situazioni di stress ed ansia;

Le cose da non fare in caso di una cute secca sono:

  • applicare creme prima di un’adeguata detersione;
  • non utilizzare prodotti contenenti alcol;
  • non asciugare energicamente;
  • non usare saponi aggressivi, ma prediligere gli emollienti;
  • non sciacquare con acqua troppo fredda o calda, meglio quella tiepida.

Nei confronti, però, dell’estate come comportarsi in caso di psoriasi o pelle secca?

Il sole è un elemento naturale di cui l’uomo non può fare a meno sia da un punto di vista psicologico che fisico. Per entrambi i problemi il sole può essere preso, però in dosi minori e particolari accortezze, per questo è bene adoperare prodotti come Dexeryl, poiché l’esposizione eccessiva ai raggi UVB e UVA posso far progredire la psoriasi e acutizzare la secchezza cutanea.

Ricordiamo che i nostri sono solo consigli, prima di iniziare qualsiasi terapia è bene sempre affidarsi al proprio medico di famiglia o a un dermatologo.

Comments

comments