La caccia alla zanzara tigre

Lazanzara tigreè un insetto pericoloso e fastidioso che invade i giardini nel periodo che va da maggio ad ottobre. Le sue punture possono provocare gonfiori, irritazioni persistenti, prurito intenso e, a volte, doloroso. Fortunatamente, esistono diversirimedi per combattere le zanzare tigree vivere serenamente gli spazi all’aria aperta, durante la bella stagione.

Lotta alle zanzare tigre: come difendersi

La zanzara tigre, conosciuta anche col nome scientifico di Aedes Albopictus, è un insetto proveniente dalle regioni asiatiche sud orientali, giunto nel nostro paese ormai da diversi anni e responsabile dipericolose infestazioni in giardinonei mesi estivi. L’esemplarefemminaè il più aggressivo ed è l’unico in grado di pungere. Infatti, il sangue raccolto durante la giornata, viene utilizzato dalla zanzare tigre per nutrire leuovache vengono poi depositare in prossimità dizone umide, come sottovasi di piante, annaffiatoi, tendaggi in nylon e tutte quelle superfici dove sono presenti dei ristagni d’acqua. Grazie all’acqua, infatti, le uova possono schiudersi e liberare lelarveche, nel giro di qualche giorno, si trasformano in zanzare adulte.Eliminare le zanzare tigreè molto importante per prevenire pericolosi rischi per la salute, derivati dalle loro punture, come:irritazioni e infiammazionidella pelle,chiazze pruriginosee, nei casi più gravi,reazioni allergicheche possono richiedere l’attenzione del medico.

Lalotta alle zanzarepuò essere effettuata mettendo in pratica varirimedi, ecco i principali:

Svuotare e pulire costantemente vasi e contenitoripresenti in giardino, per impedire il ristagno d’acqua e, dunque, prevenire l’insediamento di uova e larve;

Introdurre dei pesci rossi larvivorinegli stagni e nelle fontane, in grado di eliminare i primi focolai dell’infestazione;

Potare periodicamente cespugli e siepi, dove sono solite riposarsi le zanzare adulte, in modo da eliminarle;

Utilizzare piante aromatiche, come ad esempio il basilico e la menta, che, col loro odore intenso, scacciano gli insetti;

Applicare degli spray e creme repellenti sulla pelle, quando si sta all’aria aperta d’estate, per prevenire le punture; Piantare in giardino piante di citronella, dalle note proprietà repellenti.

Tutti questi rimedi possono risultare utili per contrastare il fenomeno della zanzare tigre. Tuttavia, per debellarle in modo definitivo, è fondamentale puntare sull’eliminazione delle uova e delle larve, agendo nelle aree dove questi insetti tendono a riprodursi, in modo da impedirne la diffusione.iZanzè unsistema antizanzaresicuro ed efficace per dire basta alle zanzare tigre in estate e potersi godere finalmente il proprio giardino, in ogni momento dell’anno.

Eliminare le zanzare tigre con iZanz

L’antizanzare da esternoè un rimedio moderno ed efficace per direstop alle zanzarein giardino, in modo definitivo. iZanz èsistema antizanzare da esterno di ultima generazioneche permette di eliminare le zanzare in maniera naturale e sicura, proteggendo tutti gli abitanti della casa. Infatti, questo rimedio utilizzapiretro naturale, un insetticida privo di conseguenze nocive per l’uomo, che contribuisce a preservare lasalute di adulti e bambini. Inoltre, questa sostanza risulta sicura anche in presenza dianimali domestici, come cani e gatti, assicurandone il benessere. Grazie ad una speciale centralina, l’insetticida naturale viene nebulizzato nell’aria, neutralizzando sia le zanzare adulte sia le larve, responsabili delle infestazioni.

Uno dei principali vantaggi di questoantizanzare da giardinoè che diffonde nell’ariaquantità di insetticida da 6 a 10 volte inferiori, rispetto a quelle impiegate da altri rimedi casalinghi, come zampironi e fornetti, spesso dotati di insetticidi chimici pericolosi. In questo modo, non si rischia di respirare insetticida durante il giorno. Infatti, bastano appenadue minuti al giorno, per ottenere ottimi risultati e non rischiare più di essere infastiditi e punti dalle zanzare tigre. Installando l’impianto antizanzare da esterno in giardino, questo diffonderà modeste quantità di insetticida naturale, in base numero di metri quadri da coprire, eliminando ogni minaccia presente. Si tratta di unsistema antizanzare autonomoche non necessita di particolare manutenzione e che può essere montato ovunque sia presente una presa elettrica e un allaccio alla rete idrica nei paraggi. Inoltre, offre unasoluzione duratura del problemaanche a lungo termine, generando un bassissimo costo ambientale.

Comments

comments