Addominoplastica? La nuova tendenza dell’estate 2016!

È ormai ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la prova costume, momento cruciale per le donne di tutte le età. Lo specchio è sempre pronto a ricordarci i nostri chili di troppo, a evidenziare la pelle a buccia di arancia, la cellulite e i tessuti sempre meno tonici a causa di una vita stressata e sempre più sedentaria. E allora, che fare?
Solitamente si inizia una dieta equilibrata, si pianifica (o si intensifica) un’attività fisica costante e in molti casi si ricorre anche a dei massaggi specifici, snellenti e drenanti, che hanno come obiettivo finale anche un leggero rimodellamento delle zone critiche adipose.
Tuttavia, le soluzioni tradizionali non sempre risultano efficaci e, per questo, un numero costantemente crescente di italiane e italiani decide di ricorrere alla chirurgia estetica per ritrovare il benessere e la forma fisica e di conseguenza anche la serenità mentale.
Ma quali sono gli interventi di chirurgia estetica più gettonati in questo 2016?
“Una delle operazioni più richieste dai pazienti italiani in questo periodo che precede l’estate è sicuramente l’addominoplastica – ha detto Marco Castelli, specialista in chirurgia estetica, che opera da anni sia in Italia che in Svizzera – un intervento che si effettua per ridefinire e modellare le forme del girovita, rimuovendo gli accumuli adiposi localizzati in quella zona.  Questo intervento si effettua anche per eliminare l’accumulo di tessuto a seguito di una gravidanza e in tutti quei casi in cui – per ragioni diverse – si desidera ripristinare la tonicità della pelle”.

Per sapere se è davvero necessario ricorrere ad un intervento invasivo di chirurgia estetica di questo tipo, è naturalmente opportuno rivolgersi ad un professionista qualificato e con esperienza, per esporre le proprie problematiche e i propri desideri. Un chirurgo estetico ascolterà le esigenze del paziente e lo sottoporrà poi ad una visita mirata e ad alcuni accertamenti specifici, per accertarne lo stato di salute. Sulla base del quadro clinico, lo specialista valuterà la situazione e consiglierà la soluzione migliore e più indicata per il paziente.
La durata dell’operazione di addominoplastica è di circa tre ore, si effettua con due punti di accesso (nella zona immediatamente sopra il pube e in corrispondenza dell’ombelico) e questo consente allo specialista di realizzare un vero e proprio lifting addominale. Una volta conclusa l’addominoplastica, si applica una medicazione specifica compressiva, che ha l’obiettivo di contenere i tessuti per farli adattare in modo progressivo alle nuove forme, senza danneggiarli. Per questa ragione, il paziente che si è sottoposto all’intervento di addominoplasticadovrà poi indossare per alcune settimane una speciale guaina per proteggere l’addome.

Come sempre, prima di affidarsi a un chirurgo estetico, è consigliabile raccogliere quante più informazioni possibili sullo specialista che si intende consultare e per avere maggiori informazioni ci si può rivolgere all’Associazione Europea di Chirurgia Estetica – ASSECE – all’indirizzo: www.assece.org.

Comments

comments