La digestione è un problema? Prova Citrosodina

Le cause che influiscono, negativamente, sulla digestione sono molto numerose e comprendono anche quelle di origine psicologica; l’ansia, l’essere particolarmente stressati o di cattivo umore sono fattori da non trascurare perché potrebbero essere alla base del problema.
La prima digestione è quella che avviene grazie alla masticazione; in seguito il bolo viene inviato allo stomaco che si prepara ad assimilare le sostanze nutritive; in alcuni casi però, subito dopo aver concluso il pasto si accusa mal di stomaco, dolori e pesantezza.
Se i problemi della digestione si ripetono nel tempo e di diventano frequenti è sempre necessario chiedere il parere del proprio medico, il quale potrebbe suggerire degli esami utili per scongiurare malattie come l’ulcera, la gastrite o il reflusso gastroesofageo. Se si escludono queste eventualità, la digestione può essere favorita da uno stile di vita sano e da abitudini corrette. E’ importante che dopo il pasto non ci si metta a letto, perché questa posizione rallenta i vari processi digestivi. Inoltre, è fondamentale cercare di controllare la fretta e l’ansia che oltre ad inficiare la digestione contribuiscono alla comparsa di sintomi come gonfiore e dolori.
La cattiva digestione, non di rado, si accompagna a flatulenza, dolori e bruciori che possono anche alterare il riposo notturno.
Vi sono alcuni alimenti che possono peggiorare la situazione, in particolare le spezie, il peperoncino, i cibi acidi ed i grassi; è importante consumare con parsimonia le fritture, le bevande contenenti teina e caffeina ma anche quelle alcoliche.
Per evitare il bruciore di stomaco, sarebbe importante smettere di fumare, prediligendo pietanze semplici, a base di cereali e verdura di stagione.
Una buona digestione passa da gesti semplici come il mangiare con calma, avendo cura di masticare per bene ogni boccone; il pasto deve essere consumati da seduti, senza fretta. E’ consigliabile evitare di bere bibite e bevande ghiacciate e gli sbalzi di temperatura che possono alterare i processi digestivi.
Quando i problemi digestivi si presentano in maniera occasionale è possibile utilizzare dei farmaci da banco, che vengono venduti in farmacia senza l’obbligo di ricetta medica. Per combattere l’acidità di stomaco, chiamata anche pirosi, e i sintomi associati è possibile ricorrere alla Citrosodina, un medicinale ideale soltanto per brevi periodi. La Citrosodina è disponibile in varie forme:dalle bustine monouso, al granulato alle pastiglie, utili quando non si è a casa.
http://www.citrosodina.it/blog/

Comments

comments