In cosa consiste la fimosi congenita

La fimosi, malattia che può colpire gli uomini in qualsiasi periodo della loro vita, consiste nel restringimento del prepuzio e quindi nell’impossibilità di scoprire il glande in modo autonomo e può essere di due nature, congenita ed acquisita.

Nel caso in cui si parla di fimosi congenita ci si riferisce ad una situazione nella quale la malattia è già presente al momento della nascita, oppure al caso in cui la stessa compaia nel corso dei primi di vita.

In questo caso, i genitori del bambino, devono chiedere il parere di un medico esperto per capire come agire, è possibile applicare giornalmente delle pomate nella zona del prepuzio e vedere se in questo modo si riesce a risolvere il problema oppure, nei casi più gravi, è necessario praticare al bambino una circoncisione, pratica chirurgica nel corso della quale la zona del prepuzio viene parzialmente o totalmente asportata, nel caso in cui si elimini solo una parte di tessuto prepuziale si parla, nello specifico, di postectomia parziale.

Passiamo ora al secondo caso, quello di cui ci interessa parlare maggiormente, ossia la fimosi acquisita. In questo caso la malattia compare in età adolescenziale o adulta, l’insorgere della patologia può essere causata da una serie di fattori diversi, ad esempio in seguito ad una o più infezioni curate male o la cui guarigione ha comportato la comparsa di piccole cicatrici sulla zona del glande, queste ostacolano il normale scorrimento del prepuzio e possono, nel tempo, portare alla formazione di una fimosi.

Le infezioni più comuni, in seguito alle quali si può contrarre una fimosi di tipo acquisita, sono le balaniti, queste comportano diversi fastidi ad un uomo, come bruciore e prurito, spesso sono accompagnate anche dalla comparsa di piccole macchie biancastre, quando si accusano questi sintomi è bene contattare subito uno specialista perché, se non curata in tempo e bene, tale infezione può avere conseguenze peggiori, tra queste vi è sicuramente la formazione di una fimosi.

Nel caso in cui si arrivi a questo punto, e si debba quindi curare una fimosi, per l’uomo adulto ci sono due strade percorribili a seconda della gravità dei casi, una consiste nel seguire una terapia topica, applicando pomate al cortisone, l’altra, quella estrema, riguarda l’intervento di circoncisione. Anche se alcuni uomini sono molto restii a sottoporsi a questo genere di intervento tale pratica è l’unica che risolve il problema in modo definitivo e in seguito alla quale, venendo a mancare il prepuzio, la fimosi non potrà più ripresentarsi.

Per approfondire questo discorso è possibile visitare il sito www.phimostop.com/fimosi.html, in quanto oltre alla descrizione del problema è possibile conoscere anche metodi alternati per la cura della fimosi.

 

Comments

comments