Attivato il piano di sorveglianza per le Ondate di calore anomalo

La Direzione regionale della Protezione civile e l’Azienda Usl della Valle d’Aosta comunicano che è stato attivato il livello di ALLARME in seguito all’ ondata di calore anomalo registrato dall’Ufficio meteorologico regionale.

L’ondata di calore anomalo (definita da un indice di calore per le ore più calde della giornata pari o superiore a 35°C e da una temperatura minima per la notte successiva pari o superiore a 20°C che persistano oltre le 48 ore) interessa le località di Donnas e Pont-Saint-Martin.

Durante l’attuale livello di ALLARME:

– I cittadini con caratteristiche di fragilità (con età pari o superiore ai 65 anni, residenti in Comune o frazione siti ad un’altitudine inferiore agli 800 m s.l.m., in condizione di solitudine, con un pregresso ricovero ordinario ospedaliero nell’anno precedente, affetti da patologie influenzabili negativamente dal caldo, come diabete insipido, diabete mellito, insufficienza cardiaca, insufficienza renale cronica, insufficienza respiratoria cronica, demenza, morbo di Parkinson, ecc.) possono rivolgersi al proprio

Comune di residenza per segnalare eventuali situazioni di disagio.
– Le strutture di soccorso delle località suddette sono attivate.
– Il Pronto Soccorso e i Medici di medicina generale e di continuità assistenziale (guardia medica) sono avvisati.
– I volontari della Croce Rossa Italiana, dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile delle località interessate sono a disposizione dei Sindaci per l’assistenza e l’eventuale trasporto dei cittadini fragili.

Si segnala che il Ministero della salute ha reso operativo un call center per fornire ai cittadini informazioni e consigli sulle misure di prevenzione da adottare, attivo tutti i giorni, sabato e domenica compresi, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, al numero 1500.

Inoltre, su tutto il territorio regionale è attivo, dalle ore 8.00 alle ore 17.00, il

numero verde 800.585.588

al quale possono rivolgersi gli utenti per richiedere informazioni e consigli utili a fronteggiare le ondate di calore anomalo.
Un comunicato stampa successivo trasmetterà l’eventuale persistenza dello stato di ALLARME oppure la sua cessazione.

Comments

comments